28/04/2014

Break crea l’identità Zucchi che guarda al futuro

Zucchi vanta più di 200 anni di storia. Un passato che inizia nel 1810 nel cremonese e vede l’azienda crescere fino a presidiare il mercato dell’olio di semi, prima con la fornitura per l’industria agro-alimentare e poi con la commercializzazione, sia a marchio del distributore, sia a marchio proprio. Il presente vede un cambio di management dal padre ai figli che scelgono di affrontare il futuro aprendosi a nuovi mercati come quello più redditizio dell’olio di oliva, con un’identità nuova.

L’azienda si è così rivolta a Break per individuare e creare la propria, in vista di una nuova linea premium destinata a mercati italiani ed esteri. L’agenzia ha intervistato i responsabili dell’azienda per conoscerne valori e aspirazioni. In seguito a un’analisi del mercato italiano (quello di riferimento per l’olio di oliva), e dei sui principali player, Break ha proposto sei differenti concept. E dopo aver individuato un partner di ricerca, li ha testati nei principali mercati coinvolti (Usa, Brasile, Cina, India, Russia, Italia).  Due i posizionamenti più apprezzati a livello globale: uno sottolineava la storicità dell’azienda, l’altro attribuiva al brand la capacità di far vivere le terre d’Italia attraverso i suoi profumi e i suoi sapori.

Dalla strategia così definita è stato sviluppato il logo: l’elemento decorativo, un cespuglio di ulivo stilizzato, affonda le radici nella data di nascita, il 1810. L’albero è un simbolo della terra e ne evoca i sapori e i profumi. Le due ‘C’ di Zucchi si incastrano per ricordare i legami di famiglia, elemento chiave che ha permesso all’azienda di vivere una storia lunga oltre 200 anni.

Articolo tratto da youmark.it

Condividi

break.it utilizza cookie tecnici propri necessari al corretto funzionamento delle pagine e cookie di terze parti (Google analytics). E' possibile acconsentire all'utilizzo di tali cookie oppure modificarne le impostazioni consultando la nostra privacy policy sull'utilizzo dei cookie.