Kinder Semifreddo

Ferrero

SCENARIO

La linea di semifreddi Kinder nasce nel 1978 con Fetta al Latte, uno snack dagli ingredienti semplici rivolto ai bambini, posizionato nel pieno rispetto dei valori chiave del brand. Nel tempo la categoria si è arricchita di nuovi prodotti e oggi si prepara a lanciare Fetta allo Yogurt, il primo semifreddo con fermenti lattici vivi che, superando i tradizionali confini del brand Kinder, si rivolge a un target più adulto.

OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE

Oltre a creare un packaging per il lancio di Fetta allo Yogurt, è necessario creare un nuovo system di categoria ed effettuare un restyling di ogni singolo prodotto al suo interno.

SOLUZIONE CREATIVA

Il nuovo system ha rinforzato l’idea di uno snack fresco dal ripieno cremoso al latte grazie a due elementi:
un angolo azzurro con delle goccioline, posizionato in alto a sinistra, comunica freschezza (oltre a rendere il prodotto più visibile in un banco frigo dominato dal bianco), mentre un vortice avvolge il sub brand insieme al claim Crema di Latte proprio per evidenziare la cremosità. Per ciascun prodotto è stata rivista sia l’immagine guida, migliorandone la prospettiva per renderla più appetibile, sia la font del sub brand resa più rilevante per il target di ciascun semifreddo.
Il system di categoria si applica al nuovo prodotto Fetta allo Yogurt con due differenze sostanziali:
– la colata di latte, forte identificatore di marca, è stata ridotta all’area del brand per consentire al nuovo snack di rivolgersi a un pubblico diverso da quello abituale Kinder.
– il colore di riferimento diventa il verde per la capacità del prodotto di rivolgersi a un target adulto interpretando le nuove tendenze alimentari con i suoi ingredienti: pan di Spagna al frumento, yogurt con fermenti vivi e limone, tutti opportunamente raffigurati nel visual principale.

Kinder Semifreddo

Settore

Food

Attività

Brand Strategy
Brand Identity
Packaging Design
Below The Line

Condividi

break.it utilizza cookie tecnici propri necessari al corretto funzionamento delle pagine e cookie di terze parti (Google analytics). E' possibile acconsentire all'utilizzo di tali cookie oppure modificarne le impostazioni consultando la nostra privacy policy sull'utilizzo dei cookie.